23 errori da evitare nel copy

errori-da-evitare-400x266

Oggi ho deciso di scriverti perchè ti voglio svelare quali sono e quanti sono gli errori che si commettono quando si scrive una lettera di vendita persuasiva.

Navigando su internet, alla fine ho estrapolato ben 23 errori che purtroppo vengono commessi da copywriter inesperti, perchè non sanno che bisogna prima informarsi bene su cosa andare a scrivere, prepararsi energeticamente e mentalmente, inizia la prima fase della stesura della lettera di vendita, poi rileggerla e iniziare a togliere quello che non serve, etcc…e questo è solo l’inizio.

E’ un mestiere molto bello per chi lo conosce e lo pratica, però non basta scrivere due righe e basta.

Ecco i 23 errori comuni che fa un
copywriter inesperto.

comesiscrive

 

ERRORE N° 1:

…per iniziare ad imparare a scrivere lettere di vendita per il cliente che te lo richiede, devi avere una base di formazione, altrimenti non ti puoi definire un copywriter.

Devi farti un’infarinatura sul campo, poi puoi tranquillamente iniziare a scrivere lettere di vendita.

ERRORE N° 2:

non copiare le lettere di vendita altrui.

Se prendi ispirazione da un’altra lettera di vendita va bene, ma se devi fare copia e incolla e cambiare solamente il nome del tuo infoprodotto e giusto qualche frase, non va bene, perché, se si va a copiare una lettera di vendita riferita ad una nicchia particolare, che non centra niente con la tua nicchia, probabilmente non funziona, perché il contesto e le parole chiave sono diverse.

E’ meglio prendere ispirazione da un’altra lettera di vendita ed investire le tue energie in questo, piuttosto che copiare e incollare e poi renderti conto che non funziona e rifarla da capo.

ERRORE N° 3:

non bisogna scrivere delle frasi troppo esagerate, frasi iperboliche come ad esempio nella headline, nel titolo, etcc…

All’inizio questo metodo funzionava perché era nuova e i vari copywriter non lo sapevano ancora e non l’avevano ancora messa online, o poche persone, ma vedendo che l’effetto che aveva sul pubblico, funzionava, ha iniziato a prendere piede e adesso le usano quasi tutti.

Quindi hanno imparato e conosciuto il modo di comunicare di alcuni produttori e adesso fanno confusione quando trovano infoprodotti simili, perchè entrano nel vortice della competizione, quindi adesso bisogna cambiare strategia e cambiare nicchia, reinventare il tuo infoprodotto, per evitare di essere etichettato come uguale agli altri.

ERRORE N° 4:

…non bisogna fingere, fingere di essere gentile, fingere di essere comprensivo, fingere di essere interessato alla persona che è dall’altra parte.

Non è che tu non lo sia, però diverse volte, mi capita di vedere su internet lettere di vendita copiate dagli altri, seguendo le formule degli altri e, la persona che è dall’altra parte percepisce che magari non te ne frega niente del suo problema, però per vendere il tuo infoprodotto, stai fingendo.

Bisogna superare quell’ipocrisia che molte persone hanno in questo settore, usare termini, parole che senti veramente, che arrivano da te, che fluiscono dalla tua persona, e non sono automatiche, finte come si usano a volte.

ERRORE N° 5:

non usare sempre le stesse parole, ad esempio, quando si fa un’offerta al presunto cliente non usare la classica frase: il prezzo di questo infoprodotto è 67 euro, ma solo per te in questo momento te lo faccio a 47 euro”.

E’ la frase usata ormai un sacco di volte e le persone ormai lo sanno, la conoscono e si sono un po’ stancati.

Quindi cerca e fai in modo di cambiarla, di modificarla, di scriverne una nuova, di sentirla tua, scrivila in un modo creativo, esci dai tuoi soliti schemi.

Quando scrivi la tua lettera di vendita fai percepire la tua personalità! 🙂

Se sei un tipo scherzoso, a cui piace divertirti, scrivi la tua frase in modo innovativo, ,ma fallo! 🙂

Se il tuo modo di comunicare è quello, fallo, non devi per forza essere schematico perché lo dice il pubblico, segui ciò che ti dice il tuo cuore, la tua anima.

Se sei una persona falsa, che dice una cosa, ma poi ne fa un’altra, quando scrivi la tua lettera di vendita, le tue parole vengono filtrate, percepite dal tuo interlocutore, e penserà che tu sia una persona falsa e quello che gli vendi è falso e non funziona.

ERRORE N° 6:

… è quello di dare per scontato che il tuo interlocutore conosca bene il contenuto del tuo infoprodotto, ma invece non è così, perché chi sta leggendo dall’altra parte per la prima volta la tua lettera di vendita, sta entrando in contatto con te e con l’infoprodotto per la prima volta.

Devi farti conoscere.

ERRORE N° 7:

un altro errore da evitare è quello di scrivere lettere di vendita iperboliche, che all’inizio ti piacciono, ti attraggono, però alla fine continuandole a leggere, ti rendi conto che c’è poca sostanza.

Ti rendi conto che inizi a stufarti di leggere una pagina di vendita, perchè non ti dà niente, perchè ti annoia, e non riesci a percepire quello che vuole trasmetterti la persona che l’ha scritta.

Ed infine che fai?  Chiudi la pagina, perché alla fine ti rendi conto che non era poi così interessante, così particolare a tal punto da catturare la tua attenzione, per farti procedere a leggere fino alla fine e comprare quello che ti vende.

Se invece scrivi una lettera di vendita semplice, ma d’impatto, vedrai che catturerà di più l’attenzione e il cliente, il lettore che è dall’altra parte, non si stancherà di leggere, ma continuerà fino alla fine.

Non basta scrivere una lettera di vendita convincente per fare in modo che venda, ma devi avere anche un brand efficace.

Ti sono serviti questi 7 errori?

#NB: Come puoi notare all’interno dell’articolo che ti ho scritto non ho citato tutti i 23 ERRORI come ti ho scritto nel titolo, ma SOLO 7 ERRORI, perchè preferisco che gli altri 16 ERRORI gli scopri tu COME?

Semplicemente CLICCANDO QUI

 

Puoi rispondermi lasciandomi il tuo commento qui sotto per avere anche una tua opinione riguardo a quello che hai letto fino adesso.

Nel frattempo ti ringrazio di avermi seguito e se ti fa piacere condividilo su Facebook e CLICCA “MI PIACE” sulla mia pagina FACEBOOK.

Da oggi puoi anche seguirmi sul canale youtube per ascoltare le mie interviste gratuite ai Copywriter italiani e, sugli altri social Linkedin e Twitter.

Ciao da

MIAFIRMARIMPICCIOLITA